LED SMD o DIP per i maxischermi a LED da esterno?

Quando si è intenzionati ad acquistare un maxischermo a LED per esterni, le domande che ci si pone sempre sono: quali dimensioni? quale interasse tra i pixel? su quale struttura e come installarlo? Ma oggi forse la domanda più critica riguarda il tipo di LED da utilizzare. Tradizionalmente il tabellone elettronico è basato su una tecnologia DIP o TH, in cui il LED di singolo colore (rosso, verde o blu) è saldato coi pin attraverso il circuito stampato. Ciascun pixel è composto da questi diodi rossi, verdi e blu che vengono saldati a una distanza più o meno ravvicinata a seconda delle esigenze in termini di risoluzione e distanza di visione, con un passo minimo tra i LED di questo tipo pari a 10 mm. Un maxischermo a LED basato su tecnologia DIP o TH è molto luminoso, a basso consumo, affidabile. Più recentemente si è fatta strada la tecnologia a saldatura superficiale basata su LED chiamati SMD, in cui i singoli diodi miniaturizzati sono posti all’interno di una scatolina di contenimento saldata direttamente sul circuito stampato. L’SMD è dall’inizio considerato l’unica opzione in ambito indoor, all’interno di negozi, palazzetti dello sport etc. Ma con gli opportuni accorgimenti tecnici che lo rendono resistente all’acqua e più luminoso è diventato molto utilizzato anche in ambito outdoor, per pubblicità, stadi, eventi etc. Grazie alle ridotte dimensioni, i LED possono essere posti a distanza più ravvicinata di 10 mm, anche 5,6 e 8 mm, consentendo quindi una risoluzione eccellente. Inoltre la qualità dell’immagine è percepita come superiore a una distanza di visione ravvicinata, non vedendosi le puntinature dei singoli colori. L’angolo dell’SMD è lo stesso (> 120°) in orizzontale e verticale, permettendo un’ottima visione da qualsiasi posizione. Con l’SMD, lo schermo è oggettivamente più bello da vedere pur essendo meno luminoso e, a parità di luminosità, consumando di più rispetto al LED tradizionale. In quanto all’affidabilità e durata, tutto dipende dalla qualità (“dice” e incapsulamento) del componente utilizzato, non tutti gli SMD sono certificati e garantiti per utilizzo continuo outdoor ma quelli di alta qualità garantiscono prestazioni anche superiori al DIP.